Come funziona il Fondo Est

In questa guida scopriremo cos’è e come funziona il famoso Fondo EST. I due aspetti fondamentali quando si è lavoratori oltre a tutte le caratteristiche che contraddistinguono il lavoro in se stesso, sono l’aspetto previdenziale, assistenziale ed assicurativo. In Italia tutti questi aspetti sono generalmente gestiti dall’INPS e dall’INAIL, due istituti pubblici, con i quali valgono delle procedure fisse e regolate a livello nazionale.

Per integrare i servizi offerti da questi due istituti è necessario rivolgersi a delle società private, sia per previdenze sociali integrative che per tutti gli altri servizi inerenti le coperture derivanti dal proprio lavoro. Oppure per tutte le persone che rientrano in determinate categorie è possibile rivolgersi a delle Associazioni specifiche, nate proprio per rispondere a delle esigenze di questo tipo di categoria.

Fondo EST: cos’è e come funziona

fondo-estUna di queste associazioni è il Fondo Est, l’Ente di Assistenza sanitaria integrativa del Commercio, del Turismo, dei Servizi e dei settori affini nato nel 2005, con la forma giuridica di Associazione senza fini di lucro.

Il Fondo è nato su degli accordi presi sulla base del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro, CCNL, del settore del terziario, del turismo, delle aziende ortofrutticole e agrumarie e delle aziende farmaceutiche, con la firma di Confcommercio, Fipe, Fiavet, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil.

Il Fondo Est si occupa di garantire servizi di assistenza sanitaria integrativa ai propri iscritti, che sono i lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato e gli apprendisti del settore del Turismo, del Terziario, delle Aziende Farmaceutiche Speciali e delle Aziende Ortofrutticole e Agrumarie.

Per quest’ultime possono rientrare anche i lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo determinato superiore ai 5 mesi, mentre per tutti i settori è possibile iscrivere lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo determinato in base a singoli accordi previsti dal Contratto Nazionale.

Il Fondo EST è costituito da un Presidente, un Vice Presidente, un Consiglio Direttivo con 12 membri ed un Collegio di Revisori dei Conti con tre membri. In più è presente una Direzione composta da un Direttore ed un Vice Direttore ed i 4 Responsabili dei vari settori, quello relativo ai contributi, quello delle prestazioni, il settore legale e quello dedicato ai servizi ITC.

Inoltre il Fondo Est essendo iscritto all’Anagrafe dei Fondi Sanitari, può beneficiare delle agevolazioni fiscali previste per i contributi versati al Fondo.  Per le aziende che operano in questi settori dal Gennaio del 2013 è diventato obbligatorio per legge iscrivere i propri lavoratori dipendenti al Fondo, per tutte le categorie rientranti nelle direttive. Per questi lavoratori i servizi forniti dal Fondo Est sono diventati dei veri e propri servizi integrativi garantiti dal Contratto Collettivo Nazionale dei Lavoratori.

Iscrizione al Fondo EST

L’iscrizione della aziende al Fondo è una procedura che deve essere effettuata completamente online, attraverso l’uso di un codice utente personale differente per ogni azienda.

Le aziende che operano nel settore Terziario, degli Impianti Sportivi e delle Farmaci Speciali devono iscrivere obbligatoriamente tutti i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre le aziende che operano nel settore del Turismo i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, di apprendistato o determinato superiore ai 3 mesi, ed infine le aziende del settore Ortofrutticolo e Agrumarie i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, di apprendistato e a tempo determinato superiore ai 5 mesi.

Oppure è possibile per le aziende affidarsi a dei consulenti o ai Centri di Servizi, che tramite una loro password abbinata ad un codice utente possono gestire le pratiche di più aziende contemporaneamente.

I versamenti da effettuare al fondo est sono composti da una quota associativa di iscrizione e da una quota ordinaria, a cadenza mensile o annuale anticipata, di importo variabile a seconda della tipologia di contratto del lavoratore dipendente. I versamenti possono avvenire tramite bonifico bancario, carta di credito o solamente per i versamenti mensili tramite F24.

Le quote d’iscrizione sono di 30€ per le aziende del Terziario, degli Impianti Sportivi e delle Farmacie Speciali, sia per i contratti full Time che part Time, mentre le aziende del Turismo devono una quota di 15€ per i contratti full Time e di 8€ per quelli part Time e le aziende ortofrutticole ed agrumarie di 15€ per entrambe le tipologie di contratto.

Le quote mensili sono di 10€ per i settori del Turismo, delle Farmacie Speciali e dell’Ortofrutta, sia per i contratti full Time che part Time completamente a carico delle aziende, mentre per le aziende del Terziario e degli Impianti Sportivi tale quota è di 12€, con 2€ a carico del lavoratore dipendente.

Prestazioni Sanitarie erogate dal Fondo Est

Per quanto riguarda le prestazioni sanitarie erogate sono molteplici, come ad esempio le prestazioni specialistiche presso le strutture sanitarie convenzionate con Unisalute, oppure il rimborso dei ticket per quelle erogate sal Servizio Sanitario Nazionale, oppure il rimborso nella misura prevista dal proprio Piano Sanitario delle prestazioni di fisioterapia effettuate sia in centri privati che pubblici.

Le altre aree d’intervento riguardano la Maternità, la prevenzione di tipo oncologico, le prestazioni odontoiatriche e chirurgiche e le prestazioni preventive e riabilitative per i problemi di tipo cardiovascolare. Il Fondo Est eroga tali servizi in collaborazione con Generali Assicurazioni, Unisalute ed Unipol Assicurazioni.

Tutti i servizi offerti dal Fondo sono richiedibili tramite le proprie credenziali digitali, username e password, attraverso l’area riservata presente sul sito del Fondo, www.fondoest.it.

In particolare sul sito è possibile prenotare visite ed esami specialistici con le strutture convenzionate a seconda del Piano di Salute, constatare il punto dei rimborsi richiesti per le altre prestazioni, consultare le prestazioni usufruibili fornite dal proprio Piano di Salute o sfogliare l’elenco delle strutture convenzionate con il Fondo.

Per quanto riguarda invece le prestazioni con ricovero, è necessario chiamare preventivamente il numero verde gratuito, 800 016648, con orario dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 19,30.

Nel caso ci si serva delle strutture pubbliche del Servizio Sanitario Nazionale, è possibile recuperare totalmente le spese sostenute per i ticket, inviando tutta la documentazione presso l’indirizzo presente sul sito del Fondo. Oppure per le prestazioni di tipo chirurgico con ricovero l’iscritto al Fondo EST avrà diritto ad un rimborso giornaliero tramite indennità.

Se invece si prediligono le strutture private, è necessario preventivamente accertarsi direttamente sul sito della struttura dove ci deve recare, o del tipo di intervento o prestazione, per verificare la copertura da parte del proprio Piano di Salute. Per le strutture non convenzionate con il Fondo invece sono previsti comunque dei rimborsi, anche se non integrali delle spese sostenute.

I rimborsi sono previsti inoltre per le spese riguardanti esami e visite specialistiche effettuate entro 120 giorni dal ricovero ospedaliero a causa di infortuni e malattie, oltre che alle spese inerenti l’intervento chirurgico per le strutture convenzionate, mentre per quelle fuori dalla convenzione viene rimborsato un massimo di 300€ al giorno per i ricoveri.

L’assistenza infermieristica privata post operazione viene rimborsata per un massimo di 60€ al giorno fino a 30 giorni dopo il ricovero. Sono inoltre rimborsate le spese per i trasporti con ambulanza o aereo sanitario fino ad un massimo di 1.500€ per ricovero.
Sono rimborsabili anche le spese inerenti interventi chirurgici per malformazioni congenite per i figli fino al primo anno di vita, oltre alle spese per visite specialistiche, i controlli ed il vitto e l’alloggio dell’accompagnatore fino ad un massimale di 10.000€ l’anno.

Il totale messo a disposizione per gli interventi di tipo chirurgico o comunque riguardanti i ricoveri, dal fondo est è di 90.000€ annui per iscritto, al superamento del quale non è possibile ottenere nessun tipo di rimborso.

Per i ricoveri senza intervento chirurgico sono disponibili prestazioni sanitarie domiciliari, di tipo riabilitativo fino a 60 giorni dopo il ricovero. Le problematiche coperte sono ictus, fibrosi cistica, ischemia, morbo di Parkinson, paralisi, Sclerosi Multipla e Sclerosi laterale amiotrofica. Questo tipo di servizi hanno una copertura massima annuale per iscritto di 5.000€.

Le prestazioni di diagnostica e di terapia convenzionate coprono la radiologia convenzionale senza contrasto, quella con contrasto, ecografie, ecocolordopplergrafia, le risonanze magnetiche, le tomografie computerizzate, le pet, le scintigrafie, la diagnostica strumentale, le biopsie, le endoscopie diagnostiche e le terapie come chemioterapia, radioterapia e dialisi.

Anche le visite specialistiche sono coperte da rimborso, tranne le prestazioni odontoiatriche particolari. Se effettuate presso le strutture convenzionate con il Fondo viene pagata quasi l’intera visita tranne una quota pari a 20€ per prestazione, mentre per quelle effettuate presso il Servizio Sanitario Nazionale viene applicata una franchigia di 10€ a visita.

Con il fondo est è possibile anche usufruire di rimborsi riguardo l’implantologia eseguita presso strutture convenzionate, per un massimo di 3.300€ annui per iscritto.  Per quanto riguarda le visite odontoiatriche particolari, il Fondo Est rimborsa fino al 75% della visita nel numero di una per anno, effettuata presso strutture sanitarie convenzionate.

Sono previste poi coperture per le prestazioni specialistiche preventive, sia per gli uomini che per le donne, per quanto riguarda la prevenzione cardiovascolare, mentre per quella oncologica sono previsti rimborsi per una visita ogni due anni, per gli uomini con più di 45 anni e per le donne con più di 35 anni. Sul sito del Fondo è possibile reperire l’elenco completo degli esami convenzionati.

Dal fondo est sono rimborsate anche le prestazioni specialistiche effettuate in strutture sanitarie convenzionate per le sindromi metaboliche, come colesterolo totale, HDL, glicemia e trigliceridi.

È importante effettuare le domande di rimborso entro un anno dalla data di fatturazione, oltre la quale non verranno rimborsate. Inoltre le prestazioni convenzionate sono usufruibili in Italia quanto all’estero, sempre previa comunicazione al Fondo EST tramite numero verde gratuito o direttamente sul sito attraverso la propria area riservata.

Finanza Sbp © 2017